Berbenno, San Pietro

Il fondo valle di Berbenno: nei pressi dell’antica pievana

Lotto3_774x1103_SP_SMAtr.indd

Incombe,  da  N,  la  balconata,  su  cui  si  adagia  il  borgo  di  Berbenno –  con  la  sua  imponente  chiesa  intitolata  a  Santa  Maria  Assunta  -, interrotta a E dal solco profondo del torrente Finale. Il borgo e le sue frazioni invitano a indugiare attraverso le vie, alla ricerca di particolari architettonici suggestivi. Il  fondovalle  è  stato  modellato  nei  secoli  dal  mutevole  corso dell’Adda  e  dai  materiali  alluvionali  scaricati  a  valle  dal  torrente dalle acque impetuose. Luogo di transito, fu caratterizzato in passato dallo scorrere della via Valeriana, di cui alcuni tratti sono ancora percorribili tra gli abitati che si sono sviluppati sul fondovalle, e ora è connotato dalla trafficatissima arteria della statale n. 38 e dalla ferrovia Colico – Tirano. La facilità delle vie di comunicazione ha favorito lo sviluppo, nel secolo scorso, di una vasta area commerciale che ha fortemente modellato la pianura. Verso  S,  al  di  là  della  ferrovia  e  del  corso  dell’Adda,  lungo  la pedemontana  orobica  sorgono  abitati  e,  alle  loro  spalle,  si  elevano le ombreggiate pendici delle Orobie. Poco  a  E  rispetto  alla  stazione,  sul  lato  settentrionale  della  strada, sorge l’antica chiesa pievana di San Pietro, vittima in più di una occasione delle esondazioni del fiume.

Lotto3_774x1103_SP_SMAtr.indd

Lotto3_774x1103_SP_SMAtr.indd

Scarica il dettaglio in PDF – Fronte cartello

Scarica il dettaglio in PDF – Retro cartello