Successivo:

Berbenno, Santa Maria Assunta

Berbenno: la storia risuona tra le pietre

Lotto3_774x1103_SP_SMAtr.indd

Il borgo (m 370), uno tra i più belli a O di Sondrio, sorge in un conte- sto invidiabile per la  sua posizione climatica ed è ricco di storia e di arte. Berbenno  è  uno  dei  centri  più  antichi  del  versante  retico,  colonizzato  per  la  sua  felice  ubicazione  già  da  tempi  preistorici. Del passato alto medievale restano le esili tracce del castello di Roc- cascissa, la torre dei Capitanei e la chiesetta di San Gregorio, annessa alla rocca non più esistente di Mongiardino, su un dosso poco lontano, a monte della frazione di Polaggia. La  chiesa  arcipretale  intitolata  a  Santa  Maria  Assunta,  della  quale si hanno notizie a partire dal XIII secolo, frutto di consistenti interventi  seicenteschi  che  l’hanno  resa  nelle  forme  e nelle dimensioni attuali, si erge elevata sulla valle. Oltre la vicina canonica, numerosi sono gli edifici che conservano ancora, a tratti, i segni eleganti di un passato prospero e nobiliare: casa Piccioli, a NO dell’abitato, casa Sassi (ora Marchionni) con il suo ma- estoso portale lì appresso, palazzo Parravicini più a E, al centro la torre addossata a palazzo Odescalchi.

Lotto3_774x1103_SP_SMAtr.indd

Lotto3_774x1103_SP_SMAtr.indd

Scarica il dettaglio in PDF – Fronte cartello

Scarica il dettaglio in PDF – Retro cartello