Precendente:
Successivo:

Morbegno, Cerido

Fare il vino in comunità

Lotto4_774x1103TR.indd

In questo piccolo abitato, accoccolato nel bosco, si è conservato un grande torchio a leva per la produzione del vino; è uno dei più grandi, tra i vecchi torchi attualmente noti in Italia. Risalente al XVII secolo, probabilmente aveva sostituito un altro torchio ancora più antico. Le sue misure rimandano a una dimensione comunitaria della produzione vinicola, quando in paese tra i punti principali di aggregazione vi erano la chiesa e il torchio, oggi visitabile contattando il Comune di Morbegno dalle 9 alle 12 al numero 0342606207 oppure via email a info@evaltellina.com. Nello stesso ambito, oggi musealizzato, è conservato anche un frantoio oleario, forse solitario testimone di un’antica coltivazione dell’ulivo lungo le pendici retiche, solatìe e rigogliose. Certamente fu usato per la produzione del denso olio di noce che, raccolto nella lampada, alimentava la fiamma che illuminò a lungo le case valtellinesi.

Lotto4_774x1103TR.indd

Lotto4_774x1103TR.indd

 

Scarica il dettaglio in PDF – Fronte cartello

Scarica il dettaglio in PDF – Retro cartello